venerdì 20 ottobre 2017

Pastoralia - George Saunders




Il mattino dopo nella Buca c’è una capra e nella Minibuca un coniglio e una Circolare:
      Vi preghiamo di accettare questa razione extra in segno della nostra stima. Sappiate che ci state a cuore tutti quanti e che siete sempre nei nostri pensieri dal primo all’ultimo. Sappiate che potendo vi terremo dal primo all’ultimo, se ciò tornasse a vantaggio di tutti. Ma non è così, altrimenti vi terremmo, no? , tutti quanti, dal primo all’ ultimo. Ma mentre la nostra organizzazione si snellisce, l’occasione che si offre per regolare la situazione del personale è straordinaria. E così, se è vero che in tempo di magra e di difficoltà qualcuno dovrà andarsene, è pur vero che alcuni dovranno restare, magari proprio voi. Speriamo che sarete voi, nessuno escluso, anzi no, come abbiamo detto prima, è impossibile. Perciò godetevi questo omaggio e state tranquilli, aspettate di essere contattati dal vostro superiore e se non succede, vorrà dire che, scampato pericolo, la Ristrutturazione Aziendale vi ha risparmiati. Benchè è solo onesto informarvi che quelli che ce l’hanno fatta al primo giro potrebbero in effetti essere rimossi al secondo, o magari anche al terzo, dipende come procede la Ristrutturazione, benchè se uno viene rimosso sia al primo che al secondo giro, sarebbe una fregatura pleonastica, per cui non tenetene conto.




Come sta? Bene? Come l’hai trovata? Voglio che mi parli francamente. Ci sono problemi? Problemi che magari si possono correggere? Com’è? Simpatica, affidabile? Non è mica negativo, se fai presente un difetto. Anzi, è positivo, perché ai difetti c’è sempre rimedio. Negativo è nascondere informazioni preziose. E’ così? Stai nascondendo informazioni preziose? Spero di no. Sei negativo? Janet ti mette in croce?Ti prego di dirmelo. Devi dirmelo.


E’ triste, -dice.- Triste, non c’è altra definizione. Viviamo in un mondo stupendo, pieno di sfide, di fiori e uccelli stupendi e di gente fantastica, solo che purtroppo c’è qualche mela marcia, come quella cialtrona di Janet! La odio? Vorrei ucciderla? Ma figuriamoci, secondo me è fantastica, con lei ci vogliono il bastone e la carota, le belle qualità non le mancano.




Ha avuto a che dire con certi compagni cattivi, ecco perché gli abbiamo cambiato scuola. Comunque ti sei difeso benissimo, vero, bello di papà? Anzi credo che gli abbia fatto bene. Gli ha insegnato ad essere un duro.
   -Basta che non m’incatenano più alla caldaia, - dice il bambino. –Quella parte è stata un po’ troppo pesante. C’erano certi topi…
-Secondo me non erano topi, dice Marty. – Facile che erano gatti. I gatti del bidello. Dev’essere andato così: siccome nel locale della caldaia era buio non riuscivi a distinguere un gatto da un topo.
   -Ma il bidello non ce li ha i gatti, dice il bambino. – Ha pure detto meno male che quei topi non avevano cominciato a mordermi i calzoni. Per l’odore di pudding. Perché prima mi avevano bloccato a terra e mi avevano versato il pudding dentro i pantaloni.
-Lo stesso giorno? – chiede Marty. – I topi e il pudding? Non m’ero reso conto che era successo tutto lo stesso giorno. Caspita, quel giorno hai imparato a diventare un vero duro.
  - Eh, già. – dice il bambino.





Perché cos’ è la verità? La verità è quella cosa che fa succedere quello che vogliamo che succeda. La verità è quella cosa che, una volta detta, fa fare bella figura ai componenti ella nostra squadra, li incita a maggiori sforzi e spinge i non-componenti della nostra squadra a pensarla come noi e a provare un po’ d’invidia. La verità è quella cosa che ci da il potere di fare anche meglio di quanto già facciamo -che a proposito va più che bene, stiamo andando più che bene-, la verità è il vento che fa andare a gonfie vele solo noi. Perciò se una voce vi fa dubitare di noi, noi dirigenti, non sarà vera, dal momento che abbiamo già definito la verità come quella cosa che ci aiuta a vincere. 

Nessun commento:

Posta un commento