mercoledì 10 maggio 2017

Scene in the third Eye - Bob Kaufman


Scena nel terzo occhio
(Scene in the third eye)

Sulla grigia ombra della città oscurata
In fotografie perdute di altre tristi visioni,
trasportando immagini di fuggevoli estasi,
dolori, tristezze segrete, nascoste
in torri fumose, taschini segreti
 in nazioni clandestine

Cosa? Spinte in bocche affamate di edifici affollati
Conservando la propria forma, la ragione è così inaffidabile,
memorie avvitate in visioni speranzose, desiderio,
attorcigliato al di sopra di ogni riconoscimento, rilevato in suoni
echeggianti.
Visioni trasversali urlate da logori dirupi, scavati giù
sulla scia di violenti lombrichi, accecati in
Rifratti bagliori spiraliformi, da sagome di fantasmi ramati
 d’esistenze fasulle, trattenute nell’aria
inceppate

nel tempo.

Nessun commento:

Posta un commento