mercoledì 29 marzo 2017

Ultimo



Oggi mi prenderei a pugni
          - sai che novità!-
Sono la caricatura dell'ombra della fotocopia di un uomo.
Ho apocalittiche desertiche visioni del mondo come io lo voglio.
Ho addosso l'accappatoio bagnato da quaranta minuti
     e non ho la forza di toglierlo


Le mie notti sono peggiori dei vostri giorni:
infinite, insensate, schiave della mia mente delirante.
I miei giorni invece
sono un esame delle rughe che avanzano lente 
  come radici di piante infestanti,
avvinghiate attorno al mio collo


Domani
aspettami
ci sarò
per te

chiunque tu sia.


Per te ammazzerei un uomo sai?
Un cane no,
...Magari un pollo,
se dici
e poi lo faccio al forno con le patate al curry.
Potrei farlo alle prugne,
ma mi fa cagare.
In tutti i sensi.


Capriòlami
          come Christopher Lambert alle medie.

Sgelatinami
     come una glassa di passioni caramellate


Confuso lo sono sempre
  certo solo delle mie incertezze
    ho deciso d'esser indeciso.


Le risate spensierate, incartale
  le apro domani a casa
 bevendo un mojito con la stevia.


C'è chi vuole dimenticare
    & rinnega passati.

Io incornicio danni d'anni dannati.


Posso e chiedo:
non dico di dirmi bravo,
quello non lo merito.
Ma almeno darmi un pò di considerazione
del tipo:
Ho visto che esisti,
sei proprio in mezzo ai coglioni.
Allora spostami.
Io da qua non mi snuovo.

9 commenti:

  1. Commento stile flusso di coscienza.
    Il pollo alle prugne fa solo figo e fa cagare davvero. Io la gente non la comprendo. Meglio la pizza.
    E il pollo al forno.
    I Ministri spaccano.
    Capriolami è un termine bellissimo.
    La stevia ha un sapore terribile. Gli argentini ancora ridono per tutti quelli che la consumano a chilate.
    Scrivi cose bellissime, Bill. Di insensata e cruda realtà. Ci garba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La stevia proprio non si può.

      Caprìolami (occhio all'accento) è tanta robbba, son contento tu abbia apprezzato. ;-)

      Elimina
  2. dopo tanto tempo finalmente uno scritto degno, ti ho fatto +1 su google+, ma poi ci ho ripensato ed ho deciso anche di commentarti

    RispondiElimina
  3. Ti trovo in forma, Bill.Dico sul serio. Sei nella condizione giusta per partorire buoni scritti. D'accordo con francatz.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensa che non mi sento per niente in forma (dal punto di vista letterario/creativo).

      Non capisco i gusti altrui, pensavo di aver scritto cose ben più meritevoli, che non sono state considerate nè commentate da nessuno.

      Questo post per me è un pò così così ma se piace evviva evviva

      Elimina
  4. A me è piaciuto, hai uno stile veramente piacevole, mi sono imbattuto in un tuo post del 2015, quindi ora curioso un po'.

    RispondiElimina
  5. Anche nei giorni -e nelle notti- peggiori, l'ironia ci salverà. o almeno, rende l'impatto più morbido...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ironia e un bicchiere di buon vino!

      Elimina