giovedì 9 febbraio 2017

Mi canto in testa e ci scrivo anche





Oggi avevo 'sto ritmo in testa e continuavo a canticchiarlo
allora ci ho scritto su un testo.
Ora dovrei scrivere la parte musicale ma non so scrivere la musica, non ho mai imparato e sono troppo pigro per imparare ora, quindi leggiti il testo e la musica inventatela (nella mia testa è un brano swingato allegrotto, classico quattro quarti; il gruppo è formato da voce, chitarra, basso, batteria e sezione di fiati/ottoni)


Don’t have to worry about       (pa- ppa- ra)
I have my freakin style     (pa  - ppa – ra)
Even if I don’t know what it meeeeeeeeans

The factory is my jail   (pa- ppa- ra)
I know you can’t complain     (pa – ppa – ra)
You just do everything the big bro saaaaaaays  (pronuncia seeeeeee  - i – eeeeis)

Your owners swims in cash    (pa – ppa – ra)
You have to broke your back   ( pa – ppa – ra)
And smiling thanks they for the job they gaaaaaaaaave to you

Working doesn’t ennoble you, it’s just a loss of life
So for the work I don’t have fuckin time!

(solo di chitarra)

I have to eat and think      to fuck  n’ drink
Then play and dream       and write n’ sing
To meet and know             to read n’ go
To cra-zy-ly falling in loooove

So today I resign from my work
Today I resign from my work
Today I resign from my work
Today I resign from my fuckin work

And I’m so happy.

( e via con la parte strumentale, prepotente Assolaccio di sax e magari anche di clarinetto tromba o roba così, casino generale e chiusura spaccatutto.)






Ps: Si, invece di chiacchierare con le persone parlando male di altre persone mi canto nella testa.
      E ne vado fiero.

Nessun commento:

Posta un commento