mercoledì 9 novembre 2016

Fanculo



Sono intorno a noi, in mezzo a noi, in molti casi siamo noi a far promesse senza mantenerle mai se non per calcolo, il fine è solo l'utile, il mezzo ogni possibile, la posta in gioco è massima, l'imperativo è vincere e non far partecipare nessun altro, nella logica del gioco la sola regola è esser scaltro niente scrupoli o rispetto verso i propri simili perchè gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili.
 Sono tanti, arroganti coi più deboli, zerbini coi potenti, sono replicanti, sono tutti identici guardali stanno dietro a maschere e non li puoi distinguere. Come lucertole s'arrampicano, e se poi perdon la coda la ricomprano. Fanno quel che vogliono si sappia in giro fanno, spendono, spandono e sono quel che hanno. 
vivon col timore di poter sembrare poveri, quel che hanno ostentano e tutto il resto invidiano, poi lo comprano, sono quelli che di sabato lavano automobili che alla sera sfrecciano tra l'asfalto e i pargoli, medi come i ceti cui appartengono,
Sono intorno a me ma non parlano con me... Sono come me ma si sentono meglio.





Cosa penso che farò tra dieci anni?
Esattamente quello che faccio adesso.
Leggo,
sopravvivo
 e aspetto che qualcosa venga a stimolarmi.
Berrò anche tra dieci anni, non si può non bere,
solo cercherò di non morirne.
Le canne anche.
Niente è da smettere.
 Devi fare tutto, senza esagerare.
Una donna la troverò.
Troverò una che mi vuole bene e sorride sempre,
rinuncerò all’idea di trovare una che sia stimolante e creativa e merdate così.
Perché le ragazze stimolanti creative e merdate così sono pazze
e io ho già i miei problemi.
Ne serve solamente  una brava, dolce e buona.
Mi sento tanto un gallo ma appena inizio a scrivere capisco di essere un coglione.
Scrivo solo quello che vedo.
 Non analizzo, non guardo dietro, non scavo, non creo, non invento.
Descrivo e basta.
Wow, che novità.
Sempre in stallo
Sono il gallo che ha fatto l’uovo in cima alla montagna
E l’uovo cade a destra o a sinistra?
Boh,
non lo vedo
Mi sa che mi ci sono seduto sopra
L’ho rotto

L’ho
Rotto.


--------------------------------------------------------------------------


Sono nella fase terminale e mi viene da ridere.
 È bellissimo.
Alcolismo,
 tutto sorride,
 cazzo me ne frega a me,
 ci penso n’altra volta.
Ballo dentro,
 non ho rispetto per niente
vengo in faccia alle nonne
Ma non ho neanche un amico del cuore
Uno a cui appoggiarmi quando sto cadendo
..
A volte realizzo di esistere solo per me stesso.
Sono una comparsa nelle vite di tanti.
Tolti i genitori, se sparissi verrebbe un secchio di pianto e nient’altro
Forse il senso della vita è questo:
Essere molto importante nella vita del maggior numero possibile di persone.
No dai
In questo caso il senso della vita sarebbe
“essere famoso”
E poi ognuno sceglie il senso che vuole,
come coi dipinti strani
o col finale dell’esercito delle dodici scimmie
però
ascoltami
io HO senso
anche se scrivo poesie che non leggo a nessuno
perchè nessuno vuole che gliele legga.
E non è che lo penso
mi dicono proprio di no.
Io non interesso.
Aspetta che mi tolgo i jeans.


-------------------------------------------------------------------------


Ah, molto meglio
Fanculo il mondo
Fanculo il cervello
Fanculo le paranoie
Fanculo la noia nemica fidata
Fanculo lo stress
L’ansia e l’agitazione
Fanculo i freni inibitori
La paura oscena di fallire
Il caldo la faccia arrossata il sudore
E l’imbarazzo nella sua forma più spregevole ed evidente
Fanculo la consapevolezza eccessiva
Eterna
Ed ingrata sorella puttana
Fanculo i libri cazzuti
E ancora di più quelli merdosi
 Che con la loro puzza ti motivano ancora di più.
Fanculo i pianti che non fai
Gli psicoterapeuti che non hai
Fanculo i pensieri maledetti
Che la notte ti fanno serrare i denti
Con la mandibola tirata in una morsa
Come se lì dentro ci fosse la felicità
Che non vuoi lasciare andare.
fanculo le nottate orrende
i risvegli con collo distrutto
la bocca storta
e le gengive sanguinanti
fanculo tutti
figli di puttana schifosi
fanculo la morale  inutile
fanculo l’etica che mi ha infestato come l’edera
fanculo la pietà
e la consapevolezza inevitabile
che non si può non essere
ciò che si è

a meno che non ci si addestri
come i cani
facendo la cosa giusta perché si deve
non perché si vuole
fanculo i cani
fanculo gli addestratori di cani
fanculo quelli che vanno nei centri commerciali
fanculo quelli che guidano piano
quelli che guidano veloce
quelli che mangiano al mcdonald’s
quelli che ascoltano la radio
quelli che non fanno mai lo sconto
quelli che chiedono sempre lo sconto
fanculo gli hamburger
fanculo il calcetto
fanculo gli sfrontati
fanculo gli spocchiosi
i presuntuosi
i tirchi maledetti
gli ambiziosi egoisti
le barbe curate
fanculo gli orologi da polso da centinaia di euro
fanculo i mocassini senza il calzino
fanculo le donne troie
il tacco duecento
il trucco nauseante
narici otturate da finta cocaina
fanculo quella che voi chiamate musica
fanculo quello che voi chiamate cinema
fanculo quello che voi chiamate divertimento
fanculo il sentirsi così soli da dare un nuovo significato alla parola disperazione


viva i maldestri pensierosi sbadati sognatori
viva le anime perse
viva il rum buono.
E viva poco altro
Solamente le cose vere



---------------------------------------------------------------



Perdonami
Dio dei tossici
Perdonami
Per essere così merdosamente frocesco
E non farmi mai andare bene nessuno
Perché io cago petali di rosa
Mentre tutti sanno solo essere banali
E ancor di più
Sono inorriditi da tutto ciò che si discosta dal piattume
E  si allontanano disgustati
Da tutte le cose che dovrebbero apprezzare
 ma
basta
dai
che cazzo perdo tempo
a parlare con chi poi?
Fanculo il parlare da solo
Fanculo il blog
Fanculo la scrittura come sfiatatoio
Del mal di vivere
Fanculo te
Che non fai abbastanza
Fanculo me

Un peso morto





7 commenti:

  1. Bill, la fase depressiva/triste/annoiata, o qualsiasi sia l'aggettivo che vuoi dargli, è utilissima quando si tratta di scrivere.

    Ma si legge tra le righe (ma va?) che la vita non ti va bene bene. Rialzati piu' forte di prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai al momento me la passo abbastanza bene!
      E' che tendenzialmente sono molto lunatico.
      In ogni caso sta roba l'avevo scritta tempo fa e l'ho riscoperta ieri rileggendo cose vecchie.
      Tu come te la passi? sei ancora a Bruxelles???

      Elimina
    2. Perfetto allora.

      Sempre qui finché non mi cacciano via. Tutto procede benone direi.

      Elimina
  2. Billy mi sa che noi siamo molto simili, poi quella canzone mi piace un sacco. E anche io vorrei solo un tipo per bene, ma che ti devo dire, i tipi per bene non mi piacciono mai e nel frattempo ho imparato a vivere solo per me stessa e ti dirò che non è male.

    pollywantsacracker

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel pezzo spacca!

      Si però tu hai le bimbe che ti riempiono d'amore, io solo conoscenti che mi riempiono il bicchiere ;-)

      Elimina
  3. se veramente stai pensando al gran passo, per evitare aumento di dolore, cerca innanzitutto di capire se caratterialmente sei un tipo che vuole essere amato oppure capace solo di dare amore, a quel punto accosta l'altro essere che abbia caratteristica opposta alla tua. Non credo sia possibile avere entrambe le caratteristiche al giorno d'oggi, c'è troppo egoismo in giro e scoppiamenti di coppie

    RispondiElimina
  4. Fra, sbagli.
    Dovresti sapere che "io non sono come gli altri, gli altri sono come gli altri" cit.

    RispondiElimina