sabato 15 ottobre 2016


Cazzo, forse così è un po’ troppo.
Sono tornato a casa sbronzetto, alla fine sto facendo il bravo da un paio di mesi, oggi mi son detto ma si, beviamo un paio di birre e fanculo, allora ho bevuto un paio di birre e fanculo, facciamoci sto Presidente 23 anni (è un rum,cazzo), minchia che buono beviamone un altro & allora son tornato a casa un po’ sbronzetto, non ho fame,non ceno, oggi pomeriggio ho mangiato un panino col prosciutto, una brioches, un pacchetto di cracker e un altro panino spaziale con verza e petto di pollo, allora non ceno, mi faccio una canna, faccio cinque tiri e la metto in pausa. Ho un sacco di idee in testa, ho bisogno di esporle. Inizio a parlare, da solo ma non proprio da solo, è che ti sto spiegando sta cosa ma tu non sei qua, sei là, io so che sei là, ma faccio finta che tu sia qua per esigenze personali, allora ti spiego sta cosa con entusiasmo e collego pittura e poesia e ti parlo di cose interessanti - arte cultura- che normalmente purtroppo non t’interessano e riesco –cazzo- a parlartene senza annoiarti, vedo che sei interessata, perché è semplice ma è intrigante, è l’arte, quella cosa da snob che ti è sempre sembrata una stronzata da intellettuali, però applicata alla vita quotidiana, lo vedi, no?

.. Eh, porca puttana, no che non lo vedi, non ci sei, sto parlando da solo, cazzo, forse così è un po’ troppo.

Nessun commento:

Posta un commento