giovedì 7 luglio 2016

Bah!ggiornamenti

Lunedì è una giornata di merda, mio padre sta male e sta tutto il giorno a letto, si alza solo per uscire a fumare merdose sigarette, io me ne sto tutto il giorno a casa a guardarlo stare male, alle cinque decido di andarmene a Peschici a fare una passeggiata, giro in centro, bevo un buonissimo nero di troia del 2007 pagandolo una cifra ridicola, compro una bottiglia di liquore all’alloro e dei taralli al finocchio da portare a casa, faccio un giro in auto, guardo un paio di spiagge dall’alto, mangio qualche riccio di mare appena pescato, torno a casa per vedere se la situazione è migliorata.
 Non è migliorata.
Ah signor
Gioco un po’ a carte con mia madre e ripenso a quando ci giocavo con mia nonna che era fantastica ma è morta da un pezzo però mi manca sempre uguale e ogni volta che ci penso mi viene da piangere, figuriamoci poi in questo momento in cui sono emotivamente sensibile più di una ragazza mestruata, sono stanco, ho anche fame, entro e mi mangio petto di pollo melanzane e cracker, leggo un pochetto e vado a letto.

Martedì mi sveglio tardi, mio padre inizia a stare meglio, dio sia lodato!, faccio una specie di brunch soffriggendo della cipolla in olio evo, poi aggiungo pollo & melanze avanzate da ieri, un uovo, sale aglio e del caciocavallo. Lo divoro con un pacchetto di cracker e un bicchiere di rosato che va sempre bene. Vado a leggere al solito bar, sto lì un’oretta poi mi butto in mare, saranno le due, c’è pochissima gente, dio sia lodato!, mi sdraio a prendere un po’ di colore, sarebbe anche ora, avrò preso il sole due ore in dieci giorni che sono qua. Torno in appartamento, smangiucchio qualcosa, doccetta ristoratrice, mio padre sta meglio ma non è ancora in forma, decide di starsene a casa mentre io prendo su la vecchia e vado a vedere Vieste.
Vieste è grande, la giriamo tutta, dal castello al porto, e poi visto che è presto torniamo a fare un giro nel centro storico, gradini e scalini e gradini e scalini su e giù, un paio di volte ci perdiamo e passiamo 4 volte davanti allo stesso bar, i camerieri avranno pensato che siamo degli imbecilli, in realtà ci piaceva il posto, mangio due panzerotti, poi c’è una specie di mercato, assaggio del dolci, vari tipi di taralli, formaggi, olive, pomodori secchi, non bevo nulla a parte un assaggino di grappa, che son con la vecchia oggi faccio il bravo mica bisogna bere sempre e lei, in cambio, senza che io glielo debba dire, non entra in tutti i negozi di vestiti che incrociamo né perde troppo tempo a guardare le vetrine, (gesù cristo sto raccontando di me a passeggio con mia madre come se fossi con una tipa, che disgusto) siamo talmente sazi che non ceniamo nemmeno, torniamo a casa, mio padre dice che sta meglio ma a me non sembra molto ma vabbè se lo dice lui fidiamoci, mi faccio una canna seduto al tavolino fuori dall’appartamento mentre i miei vicini cenano, mi sembra parlino della mia ganja, forse sono solo paranoie da tossico, o più probabilmente il fumo gli va dritto in faccia ed è impossibile non sentano l’odore, oddio e se lui è un finanziere? – stanno dicendo vai a chiedergli una canna? Hanno detto così? Secondo me hanno detto così-  è Paranoia? Stofffattto? e se lui è un finanziere disgustato perché è in ferie di fianco a un criminale? Oddio il loro figlio di tipo 1 anno sta tossendo, è la mia marijuana, interrompo il joint a metà, poi inizio a leggere il mio primo libro in pdf, non faccio neanche troppa fatica, e poi è scritto grande, vedo il numero di pagine che va su, mi pare di leggere tanto, mi sento bene. I vicini finiscono di cenare ed iniziano a guardare temptation Island su canale cinque, -non vorrei nemmeno sapere cos’è ma purtroppo lo so-  c’è sta finta edera tra la mia parte del terrazzo e la loro che non mi permette di vedere se lo sta guardando solo la tizia o se c’è anche suo marito. Spero cazzo che lui almeno no dai. Temptescion ailand è un programma così merdosamente brutto che a volte mi s-concentra dal libro. Vado a fare uno spuntino garganico leggero: cracker con salame piccante, caciocavallo, pomodori secchi e pesto. Cosa ci fa un tronky in frigo? È dal sessantaquattro che non mangio un tronky. All’epoca si chiamavano CiokBastùn, e per “dimagrire le femmine” gli si davano metamfetamine solo che poi loro non dormivano più e allora le si davano i sonniferi, comunque buono sto tronky. Un po’ duretto, non dovrebbe stare in frigo, lo puccio nel bicchier d’acqua, prendere il latte versarlo scaldarlo richiederebbe uno sforzo troppo grosso per un punk in ferie che si è appena fatto mezzo cannone di mariagiovanna. Torno fuori & scrivo sta roba e appena i vicini entrano in casa, ma a sto punto mi sa che era solo lei perché non ho sentito neanche uno straccio di conversazione e stare a guardarsi temptescion ailand in religioso silenzio mi sembra davvero troppo per qualunque maschio umano, behnsommmma quando lei spegne dio sia lodato! la tv e torna in casa mi riaccendo il joint e riprendo a leggere.

Quando sono stanco vado a dormire e faccio un sacco di sogni malati, c’è gente che mi spara, merdosi zombi coi fucili, malattie, scappo da cose,
poi in mezzo ogni tanto sogno qualcosa di piacevole ma quelle parti lì non me le ricordo mai.



Però so che si sono.

4 commenti:

  1. Dopo aver dichiarato di comprendere e di voler continuare ( maccheccazz...), a parere mio ed inutile me, i gin lemon non sono troppi fino a che non si giunge al collasso. Poi, per forza, si interrompe. Ma questo vale anche per i cuba libre. E se ne hai desiderio, è corretto sproloquiare e ti garantisco che se fossi stato nello stesso momento su questo canale, mi sarei cimentato e cementato pur'io.
    Grazie caro.

    RispondiElimina
  2. Quel programma insulso lo facevano anni fa sul digitale, se non ricordo male. Era proprio robaccia di basso livello. Da anni non guardo la tv, quindi dei palinsesti non so nulla, ma il fatto che Canale 5 lo trasmetta mi fa capire tanto sul progressivo imbruttimento di Mediaset.
    Sai qual è il vero dramma di queste porcate qui? Che fanno passare come normali cose che normali non dovrebbero essere. Ti spiegherò meglio privatamente, va.
    Proseguo nella lettura del tuo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se il mio commento è delirante e non fila... sono molto stanca, non sto dormendo niente. Sii comprensivo.

      Elimina