martedì 26 aprile 2016

Spleen dell'insonne

Spleen dell'insonne ovvero:
C'avevo male qua dentro al petto non sapevo cos'era era una poesia.






Una foto di te che dormi serena nasino all'insù
piantata nella testa Come un chiodo

sono già le quattro.
pensavo di non riuscire a dormire 
ma a questo punto credo proprio di non volerlo.
Il must della mia vita
non volere
         non fare
                attendere
rimpiangere    immalinconirsi.

La voglia di un abbraccio di qualcuno che non c'è mai
   ... come se gli abbracci cadessero dal cielo

& il fiato è sempre più corto

Vorrei la voglia d'aver voglia, 
capisci?
se non riesco nemmeno ad averne voglia
dovrei lasciare il posto a qualcuno che almeno vuole partecipare

Mi strappo la pelle per vedere che c'è sotto
ci dev'essere qualcosa che sta marcendo

Credere di essere artisti perchè alle cinque del mattino non si ha voglia di dormire.
Ma di scrivere si.
Ma di scrivere sempre.
Senza droga
      senza sesso
                senza amore
 & col fiato sempre più corto.

Ho visto le migliori menti della mia generazione 
    frullate!
          svuotate!
         e riempite di certezze.
MOLOCH!! Dove mi si è apprestata una tana??

Posso dormire con te?
Ti do anche il culo, 
          tanto non lo uso.

Non sento niente
       niente
               NIENTE
Parlano ridono e cantano tutti
io non conosco la lingua.

E' proprio da idioti 

                        essere me
sono noioso brutto pesante sporco stupido silenzioso osceno,
                                solo
E l'ho deciso io.

L'HO DECISO IO!!!
E mi sono fatto i capelli verdi
 per farmi notare

                   da nessuno.


La notte mi fa male
non so sognare cose belle.
Non so più nemmeno sognare,
a cosa cazzo servo allora?
Non ho belle parole né ossimori né paradossi né immagini evocative 
   & non capisco se dovrei averne.
Non so nemmeno la differenza
     tra vorrei     
             e dovrei

e non lo dico
  ne lo penso
ma stanotte sarebbe un momento perfetto per morire.
Soli e male
scrivo "soli", così
    per sentire un pò di compagnia
.... perchè "solo" è troppo triste


e pensare che mi basterebbe tanto così  
    Un giro in giostra
    Zucchero filato
e mio padre coi denti non marci e le ginocchia non rotte e la pelle non ruvida rugosa e piena di macchie e i capelli non grigi e non radi e gli occhi non spenti,
mio padre occhi verdi pieni di vita che mi prende in braccio e mi porta a letto.
Sognare incubi, che di sognare bene non sono mai stato capace, e poi buttarmi dietro la schiena di mia mamma, così piccola, così fragile, per me una fortezza.
E i mostri scendono in taverna.

Piccoletta boccolosa dammi un bacetto,
dai dimmi,
       chi è il più forte del mondo?


Ansie e fiato corto, 
                   sono già le sei
      ho fame
                     ho freddo
potrei ragionevolmente starmene qui immobile
a succhiarmi fuori il veleno.
Qualche ora fa
   la sega
  più brutta
  della mia vita.
Mi pareva una cosa che andava fatta,
   senza vedere niente
       senza pensare a niente.
Odio avere il cazzo.
E non si dovrebbe dare da mangiare a chi non ha più fame.

Patetico! 
Noioso brutto silenzioso solo e,
     ovviamente, 
patetico e monco.
  Perchè il fatto fondamentale
cioè che tu sei me
    e lei è me
        & tutti sono me
è chiaro solo a me stesso???
Quasi quasi faccio un bambino e se non viene esattamente come voglio lo affogo nella vasca da bagno.

Ehi piccoletta,
   daaaai, vieni a darmi un bacetto
   Oppa! E su fino in cielo
       Allora?
  chi è il più forte del mondo?
Se avessi braccia e gambe
 di certo
   IO.

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie buon uomo, scriver sta cosa è stata una bella esperienza. Notte insonne a guardare il muro e ogni tanto mi veniva fuori una frase che scrivevo subito, poi mezzora di niente ed ecco un'altra frase. Al mattino ho corretto gli errori grammaticali senza toccare nient'altro.
      Sono soddisfatto.
      Ormai capisco quando una cosa mi è venuta bene dal numero di commenti,e zero è il top.

      Elimina
  2. Quasi quasi mi dispiace commentare,se in un certo senso toglie valore,ai tuoi occhi,a quel che hai scritto.....
    Ma a me è piaciuta ;)
    Ed in molti versi la condivido.

    RispondiElimina
  3. Deliziosa. Me la salvo per rileggerla, poi, in futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. voi due siete sempre troppo gentili, chi vi ha mandato?

      Elimina
    2. Ti ho scoperto perchè ti ho visto da Ford,quindi se c'è da ringraziare qualcuno,quello è James ;)
      Questo scritto è bellissimo,sono tornata a leggerlo più volte.E' emozionante da morire.

      Elimina