sabato 19 marzo 2016

Ecco perchè Dexcar è una truffa


In molte città d'Italia sta spopolando Dexcar.
Dexcar è un progetto che ti permette di avere un auto a noleggio gratis per due anni.
Devi solo pagare 390 euro d'iscrizione. A quel punto devi convincere altre persone ad entrare in Dexcar e più gente convinci più scali posizioni nella griglia Dexcar e più t'avvicini all'auto.
Senza star qua a sprecare troppe parole, il sistema Dexcar non è chiaro nemmeno sul loro sito (http://dexcar.ch/), nella sezione FAQ la domanda "come esco dal circuito Dexcar?" è senza risposta, il sito stesso ha un dominio svizzero, mentre in Italia dicono che sia una ditta tedesca con sede ad Essen.
La cosa ti puzza? Non agitarti, sul loro sito c'è scritto che se non capisci come funziona il discorso (ed è ovvio che tu non lo capisca, perchè è scritto apposta per non essere capito) devi chiedere ad un Advisor di Dexcar di spiegarti bene tutto. Ma certo, vai a parlarne con un tizio che è stato addestrato a truffarti, eccerto!
E, vuoi sapere cos'è la prima cosa che ogni Dexcar's Advisor ti dice? Ti dice di non guardare internet. "Internet è piano di gente che getta fango su DexCaar, sono persone che fanno parte della concorrenza e sono spaventati dal nostro sistema, è gente che non sa, è gente che non crede nel nostro lavoro o sono semplicemente rivali che tentano di screditarci."
Tu capisci bene che, essendo un truffa relativamente nuova, non troverai molte fonti su cui documentarti. Per strada nessuno conosce Dexcar, non ci sono libri a riguardo. Le cose sono due. o leggi internet o parli con un advisor, A te la scelta.


Se hai scelto internet ha fatto bene, Ti spiego tutto:
DEXCAR è UNA TRUFFA BASATA SULLO SCHEMA PONZI


Charles Ponzi era un immigrato italiano che negli anni 30 guadagnò 15 milioni di dollari.
Lui ti proponeva investimenti finanziari ad interessi molto forti a patto che tu riuscissi a far investire altre tot persone. Chi riusciva a far investire un determinato numero di amici/parenti aveva un reale riscontro economico che serviva per tenerlo buono e per convincere lui e tutte le persone intorno a lui che l'investimento stava funzionando sul serio.
In realtà non c'è alcun investimento. Tu firmi e investi 100 dollari, fai firmare altre venti persone, il signor Ponzi si è intascato (100x20) 2000 dollari e decide di reinvestirne 400. Lui ne ha guadagnati mille e seicento e diciamo che ne dà 200 a te, raddoppiando il tuo investimento, altri duecento dollari li divide tra i tre investitori più validi (quelli cioè che stanno raccattando più persone) tra quelli che hai portato tu. Ponzi guadagna mille e sei, tu guadagni 100, 3 persone stanno iniziando a rientrare con le spese,  altre 20 persone sono in perdita ma sono convinti che i soldi stiano arrivando perchè vedono i tuoi 200 euro..
La cosa va avanti di questo passo finchè il Ponzi di turno non capisce che è il caso di smettere o finchè l'FBI non lo arresta.


Dexcar funziona esattamente così, ti promettono auto che non esistono e buoni carburante che, ogni tanto, arrivano per tenerti buono.
Nello specifico, in Italia pare ci siano più di 3000 clienti Dexcar che  hanno pagato 390Euro a testa per entrare nel programma.
Sul sito c'è scritto 390 ma se cerchi di entrarci oggi a Verona ti verranno chiesti 540 euro perchè i costi sono aumentati, dicono loro. Intanto sul sito ufficiale c'è scritto sempre 390 euro. Capito? Ti ritengono così stupido da poterti dire "dammene 540, il sito ufficilale, la nostra pagina di presentazione al mondo intero dice 390 perchè non abbiamo mai tempo di aggiornarla, abbiamo troppo lavoro da fare(per te)." Presumo che questa dei 540 euro sia un'iniziativa dovuta all'ingordigia del capoufficio di Vr, se lo facessero in tutta italia avrebbero almeno avuto la decenza di aggiornare il sito. Voglio credere così.

Vabbè, per comodità
supponiamo che 3000 persone abbiano speso 400 Euro, (ovviamente c'è anche la possibilità di investirne molti di più per tagliare i tempi o noleggiare macchine più fiche) Giorgio Dexcar ha guadagnato 1.200.000 euro (3000x400). Lui è un imprenditore coi controcazzi quindi reinveste il 50%della cifra ottenuta in 400.000 euro di buoni benzina (1000 buoni benzina da 400 euro) e 200.000 euro in automobili.
Il 33% degli investitori avrà recuperato la spesa (senza guadagnarci nulla), il rimanente 66% ha davanti prove concrete, appunto i buoni benzina e , quindi, non può non aver fiducia nell'investimento. Il morale degli investitori è alto così come la fiducia nel lavoro e gli investitori sono ancora più incentivati a portare nuove leve per guadagnare di più.
Questa giostra va avanti finchè la guardia di finanza non cade dalle nuvole o finchè i boss ritengono di aver guadagnato una cifra sufficiente per sparire in qualche paradiso fiscale coi milioni di euro rubati.
Tutto ciò è magnifico. Ci sono più di tremila persone convinte che ci siano degli stronzi tedeschi che noleggiano macchine e, dopo due anni se le riprendono vendendole sul mercato dell'usato per alimentare un incredibile giro di soldi quando in realtà non c'è nessun investimento nè nessuna compravendita nè nessun ufficio ad Essen. Gli unici soldi che girano sono i 540 euro che i nuovi adepti regalano al boss.

Io ho ipotizzato che il boss abbia speso 200.000 euro in auto (quindi tipo 15 macchine per 3000 clienti) ma credo ne abbia spesi molto meno. Probabilmente ci sono 3 o 4 auto al massimo che girano per l'italia e vengono di volta in volta prestate da un ufficio all'altro così l'Advisor di turno può mostrare l'auto alla sua squadra e motivarla.
Oppure, raggiunto un certo guadagno l'auto viene veramente comprata, questo non si può sapere. L'unica cosa sicura è che per comprare un auto da dare a un investitore c'è bisogno di un sacco di altri investitori che restano a bocca asciutta. Se tu, ad esempio, riuscissi a procurare 50 nuovi adepti faresti guadagnare (50x540) 27.000 euro a Dexcar, sicuramente sufficienti per comprare la tua auto. Ma, secondo te, il boss ti comprerà un auto o si terrà i soldi? Io dico che tiene 26mila euro per sè e vi gira 1000 euro di buoni carburante per tenervi buoni,

Ho anche scoperto delle chicche: Dexcar dovrebbe essere un'idea tedesca (codì dicono) ma in Germania non c'è traccia di questo progetto fino a metà 2015. Da quel momento se ne inizia a parlare e lì (udite udite) viene venduta come l'idea di due italiani, (link in tedesco! Traducitelo!)

In italia ti dicono "se lo son inventati i tedeschi, che loro ne sanno a pacchi"
In germania ti dicono" Se lo son inventato gli italiani, che loro sanno come guadagnare senza fare un cazzo"



Ci sono un sacco di altre aziende merdose che sono basate sullo schema Ponzi, una delle più famose è Organogold. Organogold ti permette di diventare un rappresentante di prodotti per il benessere (magliette della salute, caffè, the, tisane, creme corpo, bagni chiuma e chi più ne ha più ne metta) a patto che tu,quando t'iscrivi, compri tot euro di prodotti che poi dovrai rivendere. Se li rivendi buon per te, ci guadagni, compri altri prodotti ed alimenti la giostra. Se non riesci a vendere nulla loro ci hanno comunque guadagnato qualcosa. Anche in OrganoGold devi far entrare nel sistema nuove persone ma qui, a differenza di Dexcar, non c'è nessuno che deve testimoniare il falso investimento dandoti ogni tanto un buono benzina per tenerti buono, sono i nuovi adepti che, vendendo, ti permettono di avere delle piccole provvigioni sul loro guadagni e ti spingono a creare un  team di vendita. OG è un sistema che difficilmente crollerà, perchè quelli che ci sono dentro continuano a comprare cose alimentandolo.

Dexcar invece, è destinato a collassare, perchè dopo l'investimento iniziale nessuno muove più alcun soldo, tutti sono convinti che ci siano centinaia di migliaia di euro in ballo ma in realtà c'è solo un panzone seduto dietro una scrivania che prende assegni da 540 euro. Nel momento in cui sto tizio smette di reinvestire parte del guadagno, la giostra continua comunque ad andare avanti. Possono passare mesi, anche un anno senza provvigioni per nessuno prima che la truffa venga ufficialmente scoperta. Nel frattempo basta accampare scuse (ritardo nei pagamenti, scarsità di personale, difficoltà logictiche nel ttrasportare le auto, problemi burocratici, disorganizzazione italiana ecc ecc) insomma, se uno sa argomentare te lo può mettere nel sedere tranquillamente anche una decina di volte senza che tu te ne accorga. Fidati, L'ho fatto anch'io solo che vendevo aspirapolveri invece di automobili.



Dexcar è arrivato anche in austria, e dal 2016 in francia.
Gli unici, in italia,ad essersi accorti che c'è qualcosa che non va sono stati quelli del movimentoconsumatoripuglia, che hanno mandato un esposto al garante della concorrenza e del mercato.
Fatto sta che, pur sapendo che lo schema Ponzi è considerato un Reato dalla legge italiana, in quanto è a tutti gli effetti una truffa, ho come l'impressione che lo stato ci metterà molto ad indagare su questa faccenda.

Per concludere, Dexcar è solo uno dei tantissimi stronzissimi progetti d'investimento che si basano sullo schema Ponzi. Per cui, ricordati, ogni volta che qualcuno ti propone di entrare in qualcosa basato sul convincere altre persone , costruito quindi su uno schema piramidale, stai molto molto attento.

E SOPRATTUTTO, OGNI VOLTA CHE UNO TI DICE DI NON GUARDARE SU INTERNET perchè internet è il male, beh, sappi che LUI è IL MALE.

5 commenti:

  1. rido... rido forte perchè dove lavoro io ci sono cascati in parecchi. La storia dello schema Ponzi io gliel'ho spiegata ma non c'è niente da fare.

    tra l'altro mi pare che ci siano novità: con una quota maggiore uno può ambire ad avere "a gratis" un'automobile di livello superiore così le griglie che si erano create per avere una pidocchiosa utilitaria se non ho capito male vengono "scavalcate" e i "presunti" tempi di attesa per l'auto o i buoni benzina si dilatano ulteriormente.

    Li preferivo quando giocavano al lotto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "supponiamo che 3000 persone abbiano speso 400 Euro, (ovviamente c'è anche la possibilità di investirne molti di più per tagliare i tempi o noleggiare macchine più fiche)"


      Kermit pensa che io ho scoperto sta cosa tramite mia zia che, ovviamente, è stata brainwashata ed ora è la venditrice perfetta.

      In settimana devo andare a convincerla che è tutta una merdata ma la vedo male. Pensa che sa già cos'è lo schema ponzi e sa un sacco di altre cose, è che, semplicemente, crede a ciò che le dice il suo stronzissimo advisor.

      Quindi mercoledì devo farmi 35km e rompermi il cazzo per delle ore per spiegare ad una vecchia cose che non ha la minima intenzione di ascoltare. Sono già incazzato.

      Elimina
  2. da sempre è stata tutta rrobbba bbona
    pe' l'immaginifico,
    generoso,
    bobbolo thajathano
    che 'na vorta se diceva catena de s antonio
    ma mo' se so' aggiornati hanno inglesizzato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. na vorta ereno i materassi
      poi pentole aspirapolveri e prodotti per il benessere investimenti finanziari fasulli, automobili a gratis, er bobbobo tajano sta sempre pronto a pigliarlo ner culo.
      Come je dici "Aoh, che vvoi na robba a ggratis?"
      Loro stanno subbito pronti.
      "Aggratis? Ndov'è che devo firmà?
      ...
      "Aoh, ma sai che è un pochetto scomodo firmare in questa posizione, com'è che devo stà messo a novanta gradi?"
      "Se firma mejo"
      "Ah, ok."

      Elimina
  3. Vabbè, ma a parte questo te ne posso citare tantissimi altri di sistemi Ponzi che ho visto in quest'ultimo periodo. Quello con cui son stato a più stretto contatto per colpa di un amico malato di mente è uno basato sull'oro.
    Ma il migliore di tutti quanti è quello su un social network. Non chiedermi cosa vendessero, ma ho visto allocchi su allocchi.

    RispondiElimina