venerdì 28 agosto 2015

Per fortuna ci sono i Metallica e Majakovskij

Da ragazzo era la notte a darmi problemi: invece di dormire mi ritrovavo nel letto a rigirarmi con gli occhi spalancati e la testa zeppa di pensieri mortali.
Ora la notte mi rilassa, il problema è il mattino.
Stamattina mi sono svegliato stanco, come al solito, ancora prima di iniziare; però poi ci ho provato, lo giuro, ho letto, sono andato a fare la spesa, ho deciso che stase preparo il super pollo al curry con peperoni e riso basmati, ma non serve a niente.
Stasera potrei andare a sentire i Marta sui tubi, quaranta minuti di macchina, costano dieci euro, è anche poco, sono uno dei miei gruppi preferiti, ma non credo andrò.
Troppa paura di non divertirmi. Ritrovarmi sobrio, al concerto di uno dei miei gruppi preferiti, senza divertirmi, potrebbe essere veramente troppo da mandare giù.
E’ che ho questa cazzo di voglia di piangere che non passa mai. 
E’ che ho quello che mi merito: nella vita non mi sono mai impegnato in un cazzo di niente e questo è il risultato.
Non mi so trovare una donna, non mi so trovare un lavoro, non mi so trovare un amico.
Se vuoi fragole avrai zucchine, non ho niente contro di te, ti voglio bene, ma perché a lei non importa nulla?
I legami sono sempre sbagliati, non c’è mai equilibrio, pendo tutto a destra.
Quando incontrerò una brutta come me?
Ho anche tagliato l’erba e piantato il rosmarino.
Ho sete di grasse spensierate risate, facciamo ‘sto mese senza alcool, speriamo mi serva a capire qualcosa, sicuramente servirà al fegato allo stomaco e a tutta la roba puzzolente che ho dentro, ma quello è secondario, io voglio capire che si può restare sobri senza aver sempre voglia di piangere, se si può voler vedere le facce e i posti senza aver paura. Si può.

Dove incontrerò una brutta come me?
E Majakovskij che direbbe di tutto ciò? Beh, direbbe:

Ma uno brutto come me dove potrà ficcarsi?
Dove mi si è apprestata una tana?

Che bisogno ho io d'abbeverare col mio splendore
il grembo dimagrato della terra?

Passerò trascinando il mio enorme amore
in quale notte delirante e malaticcia?

Da quali Golia fui concepito
così grande,
e così inutile?



2 commenti:

  1. Secondo me il super pollo al curry potrebbe essere già un buon veicolo per sentirsi più felici.
    Mi hai fatto venire voglia di mangiarlo anche se ho appena pranzato. ;)

    RispondiElimina
  2. Quante volte mi sono sentito così ... forse sentirsi così è il prezzo da pagare per la lucidità.
    Questi momenti ci sono anche con una donna, un lavoro e un amico. Sono i momenti in cui puoi parlare con Majakovskij ...
    Non tutti possono farlo.

    RispondiElimina