mercoledì 24 giugno 2015

vuoti affollati


amare fragole comete di ansia

ritmici passi immobili nell'indispensabile vuoto pulsante della vita

croniche abitudinarie aritmie mentali

sgranando i futuri dal rosario smarrito

soffio polvere d'incubi felici


Penso sempre ma non ho niente da dirti.

La pena del tenermi per me.

Nessun commento:

Posta un commento