giovedì 18 giugno 2015

recensione Battle Royale

Mamma mia, Battle Royale è un film terribile. Prima di tutto è un film giapponese e i giapponesi sono dei matti pazzi fottuti, mi è capitato di vedere film coreani passabili e addirittura un film coreano eccezionale (old boy) ma i giappo no vècio, i giappo sono semplicemente pazzi fottuti.
La trama del film:  In un paese terribile il governo decide che, siccome non ci sono più i ragazzi di una volta, è il caso di far tornare i ragazzi di oggi com’erano i ragazzi di una volta. Tipo rispettosi, educati, obbedienti.
E come si fa a far diventare rispettosi educati ed obbedienti dei ragazzi?
Educandoli, direte voi.
Beh, no. Una volta l’anno viene estratta a sorte una classe tra tutte le scuole superiori nazionali, gli alunni di questa fortunata classe vengono lasciati su un isola con uno zainetto sulla schiena e un collare al collo.
Nello zainetto c’è acqua, robe varie inutili e un “arma”. “arma” l’ho virgolettato perché c’è gente col mitra e le bombe a mano, uno ha il coperchio di una pentola, la sua amica un binocolo, uno ha un giubotto antiproiettile,  n’altro un radar. Oggetti utili, per carità, ma di certo non armi.
I butei devono accopparsi tra di loro e quello che rimane ha vinto. Se dopo tre giorni di “gioco” i superstiti sono più di uno, vengono tutti ammazzati tramite esplosione del loro collare.
Il collare serve a rintracciarti e scoppia anche se cerchi di toglierlo, ovviamente.
Tra i partecipanti solo gente pesantemente stereotipata: c’è il ciccione pauroso, l’idiota, la ragazzina timida vessata dalle compagne, gli innamorati, la ragazza stronza acida che si pettina i capelli, una specie di hacker mcGyver, lo sfigato dimmerda, la ragazza carina ma insicura e, …. questi sono il top del top,… un tizio che ha già vinto una passata edizione della Battle Royale e che quindi, giustamente, ha deciso di fare un altro giro, e the last but the fuckin’best, il tizio che non c’entra na sega e s’è iscritto volontariamente così per gioco perché ha sempre sognato di accoppare la gente.

La storia si sviluppa così: muore gente di continuo e ogni tanto parte della musica classica, tutti gli omicidi sono contornati da dialoghi inascoltabili, tutti fanno cose stupide sempre, alcune scene sono veramente imbarazzanti, tutti sparano continuamente con mitra e pistole a mai, e sottolineo mai, più di 10 metri di distanza dal loro cazzo di bersaglio, spesso sparano proprio da pochi passi ma niente vécio, il 95%  dei colpi va a vuoto. C’è gente che mira e spara più colpi da 4 fottuti passi, ma niente vècio, è una roba incredibile.

Verso la fine mi son fatto quattro risate e, cazzo, fosse stato più divertente sarebbe stato anche un film guardabile, ma purtroppo non è così, e per i primi 80 minuti c’è veramente troppa merda..
E’ un film che non si può votare, si può dargli un non-voto:
INCLASSIFICABILE.


7 commenti:

  1. Per parafrasare Caparezza, "tu sei pazzo, mica Van Gogh!".
    Per questo ti toccheranno delle bottigliate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè non ne parliamo seriamente??
      Dimmi cosa cazzo c'è di bello in sto film.

      Elimina
    2. L'idea che c'è dietro: ovvero che viviamo in una giungla più giungla di quella dei dinosauri.
      E poi Kitano, santo cazzo.

      Elimina
  2. A me l'idea è piaciuta e il mio personaggio preferito era quello che si è iscritto per ammazzare la gente. Ora capisco che ti inquieti il fatto che nessuno colpisca nessuno in certi casi, ma devi considerare che è gente che non ha mai preso in mano una pistola.

    E devi anche considerare che da questo film, che è nato come manga, è stato FOTTUTAMENTE copiato hunger games che ha venduto un botto e ci hanno fatto sopra 3 o 4 film, non ricordo. Lo stesso FOTTUTISSIMO concetto, un FOTTUTISSIMO plagio, ma tutti "WOOO HUNGER GAMES, IO VENGO VOLONTARIAAAA". Le bestemmie, dio merda. Le bestemmie.

    RispondiElimina
  3. oggi un amico mi ha detto la stessa cosa. Mi fa: "non sarà mica un filmone ma è sempre meglio di quella merda di hunger games che tutti dicono wow che figata".

    Infatti io mi sono rifiutato di vedere hunger games, ma visto che in effetti è la stessa cazzo di roba, Battle Royale acquista punti.

    L' ho giudicato senza riflettere.

    RispondiElimina
  4. è nato come romanzo (discreto) poi manga (mediocre) poi film (narrativamente migliore dei precedenti).

    RispondiElimina