venerdì 26 giugno 2015

Playlist alcoolica

"Vedi, da quelle parti, come del resto in tutti i paesi arabi,
la condizione della donna è talmente arretrata che
per un kuwaitiano una ragazza che se ne va a spasso
bevendo coca-cola non può essere altro
che una puttana.


Persepolis - M. Satrapie



In questi giorni la cosa che in assoluto mi da più soddisfazione e non portare le mutande.
Vado in giro per casa con dei pantaloncini da calcio corti senza tasche, leggeri e delicati, 
e sotto niente.
Sono felice. Veramente.
Con i fottuti boxer addosso e i jeans sopra,a volte quasi ti dimentichi di avere un cazzo. Se ne sta lì contorto schiacciato come un porcellino d'india in gabbia. Un porcellino d'india pelato affetto da idrocefalia.
Senza le mutande la vita è migliore. Il pisello è libero di appoggiarsi sui coglioni quando sei seduto, e libero di oscillare come la proboscide d'un elefante minuscolo mentre cammini.  Minuscolo ma felice.
Non è costretto a starsene immobile intrappolato, può muoversi e giocare e sognare e tu ti puoi sentire più uomo perchè ogni tanto mentre cammini lo senti sbattere da qualche parte e dici oddio cos'è? E' il mio cazzo. Fico.

L'unico effetto collaterale è che tutte 'ste oscillazioni lo fanno imbarzottire di continuo. 
Ti va di ascoltare della musica alcoolica? A me si
Creiamo una compilation dai! Yeaaahhh
Partiamo dal punk

Un pò di celtic

raggae

spazio ai gruppi italiani

Immancabile.

avete mai sentito dei pirati suonare metal?


Finiamo coi numeri uno.
Seeing double at triple rock - NOFX


When in minnesota and you got a drinking quota!!!! 
           Don't stop!!!!!















6 commenti:

  1. Io voto anche, come canzoni da sbronza selvaggia, I don't wanna grow up di Tom Waits e Lawyers, guns and money di Warren Zevon, che non parlano di bevute ma ci vanno perfette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello di Waits è un gran pezzo!

      Zevon non mi è piaciuto

      Elimina
  2. Questo è alimentare l'invidia del pene delle lettrici, però!
    Quella frase arriva veramente da Persepolis? Ma sono parole dell'autrice o parole messe in bocca a terzi, pregiudizi nei confronti dei paesi arabi? Devo ancora leggerlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. parole dello zio della protagonista.

      Guarda il film.
      I due fumetti sono belli eh, e mi sento strano a dirlo ma in questo caso è meglio il film.
      E' meglio perchè essendo un film d'animazione succede che semplicemente i personaggi del fumetto prendono vita, non c'è nessuno che lì interpreta e li rovina...
      L'ho rivisto poco tempo fa.
      è una Figata.

      Elimina
    2. Allora provvederò. Non appena tornerò ad avere un televisore, of course.

      Elimina
  3. La nostalgia un po' così ci sta sempre, tipo ora sto ascoltando "Quattro cani" di De Gregori, arrivo al quarto cane e mi lancio dal balcone. Sono al terzo. Fermami.

    RispondiElimina