lunedì 25 maggio 2015

Romani e nazisti

Oggi ho studiato i romani ed ho imparato che:
-Ai tempi degli imperatori romani la vità media durava poco, inoltre c’era continuamente gente che ammazzava altra gente per avere più potere.
-La trama delle vicende romane di quegli anni è tipo beautiful ma figo.
- Nerone non ha veramente incendiato roma
- Caligola un giorno si è svegliato di merda ed ha dichiarato guerra a Nettuno. E’ andato in spiaggia coi suoi soldati e gli ha ordinato di pugnalare il mare. Loro ovviamente l’hanno fatto davvero sennò quell’altro s’incazzava.
- Agrippina Jr (figlia di agrippina maggiore e sorella di Caligola) si è messa con Claudio per i soldi e il potere e roba così e quando le hanno fatto notare che essendo lei nipote di Claudio il matrimonio non si poteva fare, loro han deciso di fare un legge che dicesse che invece si, si poteva fare.
Poi Agrippina convince Claudio ad indicare Nerone (figlio di lei) come suo successore al trono di roma invece di Britannico (figlio di lui)
Quando Nerone va al potere le dice “mamma non spaccarmi il cazzo, ora comando io”.
Lei non è d’accordo, vuole ancora dire la sua, Nerone la fa ammazzare.
Poi altra gente vuole ammazzare Nerone così lui scappa via e si uccide.


In pratica muore un botto di gente
 così, sulla scia dell’entusiasmo per tutti sti omicidi son andato a leggermi cose sui nazisti e Eichmann, Himmler, il campo di concentramento di Ravensbruck (solo per donne), quello per i bimbi, gli esperimenti sui deportati (sterilizzazioni, castrazioni, trapianti di arti, infezioni e malattie e bruttissime morti)  i furti di bambini simil-ariani per rimpolpare la razza, e troppe altre schifezze di cui non mi va di parlare anche perché mi è venuta la nausea.

Nessun commento:

Posta un commento