lunedì 18 maggio 2015

Il sole non è un motivo





Ieri di Agota Kristoff è una via di mezzo tra un racconto e un romanzo, cento pagine di vuoti e tristezze, una storia d’amore enorme e dolorosa, lampi di poesia qua e là.
Lo consiglierei a tutti quelli che conosco a cui piace la poesia e la tristezza, quindi a nessuno.
negli uffici e per le strade la gente non lo stimola…
Non ho nessun buon motivo per uscire di casa
Il sole non è un motivo.
La gente è tante cose ma di certo non è un motivo.
Ho la nausea ai coglioni
& un sacco con 150 chili di niente sulle spalle
Mi si piegano le ginocchia
Non riesco a fare le scale
E i versi di pazzia dei bambini, dalla strada
 sfondano finestre e timpani.
Compro delle scarpe e delle prugne e le regalo a negri più ricchi di me
Plastica annodata  fusa  sciolta
Cotta
Rancida
Mettila là, in un angolo della vita di ieri
Fuori no.
Ma per me piove
Vorrei fosse così nei crani di tutti
Chissà che innaffiando non cresca qualcosa
..don’t be late for school again aaaahh
Con la macchina potrò andare lontano
A lamentarmi della francia nella francia
Oppure chiudermi in un monolocale in qualunque parte dell america
Ma non ho nessun buon motivo per uscire di casa
Il sole non è un cazzo di motivo
Il sole è solo una palla di fuoco sola
A cui nessuno chiede niente.
Fuoco per favore!

Acqua vento e merda e basta, tutto qua.

1 commento:

  1. Ammazza Bill!
    Ricordati sempre: "A volte sei tu che mangi l'orso, a volte è l'orso che mangia te." ;)

    RispondiElimina