sabato 25 ottobre 2014

5 consigli per le discussioni di coppia.

Quando stai litigando con la tua ragazza e la situazione si surriscalda ci sono delle cose che devi assolutamente evitare di fare se non vuoi che la situazione peggiori.
Ora te le spiego perché non sono cose che puoi capire da solo, perché nessun uomo può capire da solo cosa passa nella testa di una femmina, nemmeno io.
Anche se, ore di interminabili discussioni mi hanno lasciato qualcosa.

Punto primo: Regola più importante. Anche se sai benissimo che state discutendo per una cazzata, e che lei si è innervosita solo perché è in piena fase “sindrome per-mestruale” non devi mai e sottolineo mai, fare riferimento al suo ciclo mestruale. Anche una frase bonaria come: “ Ma si, amor, va bene, non c’è bisogno di discutere di questa cosa, sei solo agitata perché ti sta venendo il ciclo”, può rivelarsi catastrofica.

Punto secondo: Non devi mai dire a una donna di calmarsi. Non ho ancora capito bene perché, ma parole e frasi concilianti come “Calmati, rilassati, datti una calmata, non agitarti” scatenano nella donna una reazione contraria al vostro intento e il risultato è che la di lei IRA aumenta del 70-80%.

Punto terzo: Quasi tutte le discussioni nascono perché i due contendenti hanno idee diverse. Beh, se stai discutendo con una donna e sono passati più di 5 minuti dall’inizio della discussione, non puoi più dire “Hai ragione tu”.
Si, lo so, la prima cosa che una persona sana di mente pensa, quando è stufa di sprecare tempo e parole in una discussione inutile è: “ora le dico che ha ragione, così è contenta”.
No, vecchio mio.
Sbagliato.
Errore mortale.
Se dici ad una donna che ha ragione lei, dopo che per più di 5 minuti hai tentato di convincerla che avevi ragione tu, lei ti dira: “eh no, vedi? Sei un figlio di puttana. Adesso mi dai ragione solo perché non vuoi più parlarne. Non lo pensi veramente. Hai sempre la tua idea di merda solo che non vuoi sentire le idee degli altri allora mi dai ragione? ecc”

Punto quarto: Non Gridare. A volte, dopo molto tempo e molte parole, quando ti accorgi che lei non sta nemmeno ascoltando quello che dici perché è troppo impegnata ad inveirti contro, ti può venire in mente di gridare.
Io penso: “Ora urlo più forte che posso, così si spaventa, capisce che non è il caso di provocarmi, e la smettiamo con ‘sta stronzata”.
Inutile dirvi che, di fronte ad un poderoso urlo di rabbia e disperazione, una donna non farà altro che gridare più forte.

Punto quinto: Da un certo punto in poi (di solito dopo i 15 minuti) la situazione non è più recuperabile senza aiuti esterni. Vi state urlando in faccia, lei ti darà uno schiaffo o tu ti romperai delle falangi tirando un diretto al muro di fianco alla sua testa.
Vuoi evitare tutto ciò? Drogatevi. Io quando la situazione sembra irrecuperabile shotto un bicchiere di rosso, faccio due respiri profondi e capisco che è tutta una cazzata. In alternativa, mentre lei grida, preparo con tranquillità e con sapienza un grasso joint ganjesco, e lo divido con l’amata. Tempo 5 minuti non si sa nemmeno perché stavamo gridando.
Ovviamente, per evitare tutto ciò basterebbe abbracciarsi appena le cose stanno prendeno una brutta piega.
Vai lì e la stringi forte e le dici: “non litighiamo, dai”, e sorridi dolcemente.

La cosa fastidiosa è che sai benissimo che alla prossima discussione il tuo cervello non penserà mai “abbracciala”(almeno non prima di aver shottato quel bicchiere di vino rosso), ma formulerà solo frasi idiote e tu, senza sapere perché, ti sentirai dire “Amore, vedi di darti una calmata, abbassa il tono che non c’è un cazzo da gridare, ti sta solo venendo il ciclo”.   

E poi su i guantoni, pronti per un altro round.




Toh, un ragno con un cappello d'acqua.

5 commenti:

  1. si vede il tuo animo giovanile, la voglia di discutere, che invece di star a elucubrare i 5 modi, non ti spinge a dire subito di sì alle sue richieste, alle sue osservazioni, che poi quando una femmina vuole sfogare le sue rogne su qualcuno lo fa in ogni caso, anche il sì viene frainteso come una presa in giro, oppure peggio se invece di rispondere taci, il famoso bicchiere di sciroppo da prendere e da tenere in bocca senza ingoiare quando si inizia e si capisce che qualcosa nella giornata le è andato per storto e magari non si trattava di un bel cazzone

    RispondiElimina
  2. una curiosa idea piuttosto schematica e riduttiva di cosa una donna sia e possa fare....ma va da sè...sei un maschio!!!
    uhauahauahaiu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mica ho scritto "spiegazione di cos'è una donna in 5 punti".
      anche perchè ce ne vorrebbero cinquemila.
      eran 5 consigli... tra l'altro mooolto importanti.
      non sminuire le mie idee, donna.

      Elimina
  3. Beh sicuramente dire "ti sta venendo il ciclo" è l'anticamera della rissa.Questo è poco ma sicuro.

    RispondiElimina