lunedì 5 agosto 2013

Tramandiamo l'ignoranza

Ah! Voluttuosa calura estiva! Le ragazze in bikini e i mojiti ghiacciati bevuti in chioschetti di legno guardando il tramonto di pittoresche spiagge sudamericane! Ah immensa beltà!
Ah e i 42 gradi in macchina e il volante che ti ustiona i polpastrelli ma tu non lo puoi mollare, no, sei in curva.
...e i mille gradi in casa e la tua brutta schiena ridondante che vomita ondate di sudore su tutte le magliette che indossi all the fucking time dandoti quel look al contempo ricercato e un pò trash che cercavi dall’estate del 2001 quando tuo cugino ok basta.
Mi piace l’estate. No, sul serio. Non vado neanche in piscina perchè c’è troppo caldo.
Conosco tanta gente che parte per le ferie al mare in quei giorni in cui 11 milioni di automobilisti partono per il mare.
Se dio sentisse le bestemmie di sti automobilisti inferociti ne rimarrebbe molto scosso.
Mi viene in mente quella scena dei griffin dove peter va in paradiso e chiede di gesù a dio e Dio gli dice ok ok tanto l’hai già vista.
Sarebbe bello vivere in un paese i cui abitanti vanno in ferie contemporaneamente. Ovviamente io dovrei essere in quel paese ma non essere un abitante altrimenti sarei in ferie anch’io e non potrei godermi la pace di un paese vuoto.
Dovrei fare scorte di birra e salumi.
Un mese di birra e salumi.
Forse morirei. Ma sicuramente ne varrebbe la pena.
Che poi io capisco che il cristianesimo di per sè si fonda su stronzate e ci sono mille fraintendimenti ad esempio devi perdonare tutti ma uno che divorzia non può più andare a messa (tipo: “ok bello ti perdono per il divorzio, hai sbagliato, capita a tutti, c’è gente che ammazza la propria madre per cibarsene ma vabbè tu non puoi fare da testimone alle nozze di tua figlia”. “An si? Quel porco di dio”.); o che tutti devono essere poveri e caritatevoli mentre la chiesa ha miliardi di soldi e migliaia di proprietà dovunque, anche pezzi interi di città; o, perchè I PRETI PREDICANO LA CASTITà E POI SCOPANO I BAMBINI  ma vabbè questo già lo sapevo, invece oggi pensavo che uno che crede in dio e in gesù e via dicendo dovrebbe credere che dentro tutti quanti c’abbiamo un’anima e quando moriamo quest’anima si stacca dal corpo e va in paradiso e se tu vuoi parlare con l’anima di un morto puoi parlarci un pò quando vuoi (magari in privato) visto che le anime ci ascoltano e sorvegliano sempre un pò come gesù che viene pregato dalla maraea un pò dappertutto e lui li scolta tutti quanti essendo onniscente ed onnipresente.
Invece i butei di una certa età, qua dalle mie bande, ho notato che tendono ad andare al cimitero a parlare coi morti.
Adesso scolta, vecio: Già sei vecchio e al cimitero fai fatica a‘ndarci co le tue gambe quindi ti devi far accompagnare da qualcuno che magari non ne aveva voglia ma io dico, mondo cane, se uno è morto devi parlar col suo spirito! Allora parlaci a casa la notte! Cazzo vai al cimitero a guardar na lastra di marmo dove che dentro c’è na carcassa putrefatta con tutti i vermi e i scarabei che se la masticano che tra l’altro a pensarci fa anche brutto e il morto o l’anima del morto io penso che sarebbe più felice che quando gli parli magari lo fai stringendo una foto di lui a 19 anni che impenna sul ciaetto con la cicca in bocca, o quella magari dov’era più vecchiotto e ha la silvietta seduta in braccio piuttosto che parlargli guardando na lastra di marmo sopra al buco dove i vermi si stanno mangiando la poca roba che è avanzata del suo ex corpo, o no?
Allora cazzo vai al cimitero?? Vecio svegliati orco dio, son stufo di pensare io per tutti quanti.
Usa la testa, coglione!
Basta ragionare sulle cose invece di prenderle per buone!
Non esiste “è così perchè me l’ha detto quello là”!
Perchè quello là è quasi sicuramente un coglione, perchè la gente è quasi sicuramente cogliona tutta sempre.
Allora se vuoi saper na cosa leggiti un libro o se, come tanti, ti fanno schifo i libri e solo a vederli ti vien su tuto il vinasso che hai bevuto ieri sera almeno vai su wikipedia , no chiederlo al beppe perchè il beppe sa un cazzo e ti dirà na stronzata che gli ha detto suo nonno che gliel’ha detto n’altro coglione suo amico cento anni fa.
Hai capito?
E se non vuoi saper niente perchè a te non t’interessano mica le cose, tu vuoi solo stare in playa, allora non leggere niente ma non parlarmi neanche, chiaro??
Che star lì a sentir gente che parla solo per sentito dire e non sa un cazzo a mi me vien i cojoni, non so se si è capito il francesismo.
L’ignoranza è la rovina del mondo ma la davano a gratis con due etti di salame ungherese alla coop e la gente ha fatto il pieno. Questo era ancora nel ’72 poi dopo sti tizi coi pacchi d’ignoranza l’han conservata per tramandarla ai giovani che qua si sa, non si butta via niente.
Dai basta, ho finito.