lunedì 11 marzo 2013

DUE

DOMENICA POMERIGGIO

Allora dopo aver bevuto due pinte con Alan arrivo al Blues strafatto, mi bruciano gli occhi, e vedo tutto un pò appannato, no?
E gli altri due me la menano che sono in ritardo e a me da subito pareva che il gian lo guardava male, a Alan. Però non ci faccio neanche caso, no? e Insomma ci beviamo un americano come se non ne avessimo già bevuti abbastanza e partiamo per sto locale dove suonano i Burned, nel viaggio fumiamo un altro sturo, no? che poi io ero già cotto ma il Tosh voleva fumare, no? e quando arriviamo lì stracotti ci troviamo col Tex la Cate e gente varia, allora beviamo due pinte di Guinness... finchè suona un gruppetto di ragazzini che urlano come bestie e fanno un casino terribile. E niente, qualcuno dice che fuori si stanno dando,no? allora andiamo fuori a vedere e dio can c’è il Gian con mezza faccia sporca di sangue che praticamente sta sopra a un tizio, no? e lo sta tempestando di pugni dinamite in faccia, no? co ste braccia da muratore e dio can mi avvicino e vedo che il tizio sotto che sta cercando di coprirsi la faccia è alan allora panico... vado lì e cerco di spostare il Gian, no? ma appena lo muovo Alan si alza a cannone e gli da un pugno da sotto sulla mascella al gian e lì hai visto il Gian che per 3 4 secondi non ha capito niente, non so come è rimasto in piedi ma barcollava a stecca e intanto alan alzandosi cerca di dargli ancora e allora io mi metto in mezzo e prendo un cartone in faccia da alan,no? allora mi sposto dai coglioni e alan salta addosso al gian come un pazzo e iniziano a rotolarsi per terra però fanculo cazzo lascia che si picchiano ho pensato. E mi è venuta sete,no? e allora io son tornato dentro a bere birra con dei tizi e mi sono sbronzato duro, no? e poi non mi ricordo più un cazzo... non so neanche chi mi ha portato a casa, non so neanche com’è andato a finire il discorso della rissa lì, alla fine, no?

Nessun commento:

Posta un commento