domenica 16 dicembre 2012

prima legge fondamentale dell’alcoolismo nella storia dell’umanità

Io non sono una puttana. Non mi va di andare in giro per la rete e lasciare un commento su ogni singolo cazzo di blog così la gente poi viene a guardare il mio.
Non mi va.
Ci sono dei blog in cui, cazzo, dio cane, ogni singolo post ha 40 commenti.
Post insignificanti, in cui il blogger racconta ciò che gli è appena capitato.
E non gli capita mai un cazzo di niente di divertente o quantomeno interessante.
É roba tipo:  il bloggher che fa colazione e posta la foto di un cappuccino.
Uao.
Cazzo duro.
No, veramente,
cazzo duro, sborra in giro,
tanta roba.

C’è gente che quotidianamente racconta la sua giornata senza un briciolo di ironia, scrivendo roba che non fa ridere e non fa nemmeno riflettere, non fa pensare a niente.
E’ un flusso di parole come quello del professore di elettrotecnica che parla mentre i butei giocano a carte e rollano canne per l’intervallo.
E’ merda che non interessa a nessuno.

Io, cristo stronzo, sono praticamente disoccupato! In pratica lavoro solo nei week end e quindi ho un sacco di tempo libero ma non lo passo guardando tutti i blog che ci sono in rete.
Ho altro da fare.
Tipo finire “Crash: il dominio sui mutanti” per play station 2.
La mia play2 va ancora.
Grande.
Magnifica.
Anche la mia play uno va ancora.
É del 98.
Un applauso convinto per la mia play 1.
Sono ubriaco e strafatto. Avevo scritto a cnora. Invece di ancora.
Per fortuna quando sono strafatto e ubriaco rileggo mille volte ciò che scrivo perchè perdo il filo ogni 2 righe.
Cosa dicevo?
Ah si.
Oggi ho deciso che gli amari alle erbe non sono veramente dei digestivi.
Le gente dice che sono digestivi.
Ma non fano digerire proprio un cazzo di niente, ti fanno solo star male.
Ogni volta che dopo cena sono pieno sgionfo (sgionfo è dialetto veronese? Beh è una parola fantastica, dovreste usarla in tutt’italia) e bevo un amaro tipo fernet branca o brancamenta o petrus o lucano o qualunque altro amaro alle erbe, dopo averlo bevuto sono più ingroppato di prima. Come se l’amaro restasse tra l’ugola e l’ingresso dell’esofago.

Ho quindi deciso, irrevocabilmente, che gli amari non sono dei digestivi, sono solo dei superalcolici e gli uomini, molto tempo fa, hanno iniziato a dire alle donne che gli amari sono digestivi e fanno bene dopo i pasti cosicchè ogni uomo può bere due bicchieri di rosso a pasto perchè si sa, fa bene al cuore ed alla circolazione, e poi si può bere un cazzo di amaro dopo il caffè per darsi la botta finale e riuscire a sopportare la cazzo di giornata.

Le donne odiano le grappe e gli amari perchè fanno cagare.
Però accettano che i loro uomini li bevano dopo i pasti.
Bevi una grappa alle 10 di mattina?  Sei un alcoolizzato.
Alle 5 del pomeriggio? Sei un alccolizzato.
Alle blablabla ok hai capito sei un alcoolizzato.
Ma dopo i pasti puoi.
È normale.
È un digestivo.



Beh non è vero.
Non è così.
Gli amari fanno sboccare, non fanno digerire.
E quella scritta in grossetto è la prima legge fondamentale dell’alcoolismo nella storia dell’umanità.

Dio porco sono talmente ubriaco che sbaglio a scrivere una parola su tre.
Vabbè oggi compio gli anni. Veramente.
Auguri a me.
Grazie.
Prego.
Schifo.




P.S. L’amaro Montenegro non è un amaro. Non è punitivo, non ti sconquassa. È il Bacardi Breezer degli amari.
Il mio cervello annebbiato mi dice che è una metafora fantastica.
I Finley sono il Bacardi Breezer del rock italiano.
Camilleri è il Bacardi Breezer della letteratura moderna.
Ok, è una metafora di merda, sono ubriaco.
Forse non era neanche una metafora.
Che cazzo è una metafora? Fanculo non dirmelo, domani quando mi sveglio lo saprò.

13 commenti:

  1. in provincia mdi Brescia diciamo "sgionf"... chi l'ha esportata-importata ?

    RispondiElimina
  2. Sei il Bacardi Breezer dei blogger.

    RispondiElimina
  3. Sgionfo è l'unica maniera per dire sazio qua su par i monti della Lessinia. Sì, si può dire anche sazio ma sei i un fighetto frocio dimmerda.
    Auguri.

    RispondiElimina
  4. Quanta saggezza e quanta verità in queste parole.
    Buon compleanno ragazzo, stasera ti dedico un brindisi.

    RispondiElimina
  5. ma dio can emix quanti cazzo di anni hai???mi chiami ragazzo come se tu fossi un vecchio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta ti chiamo "ragazza".
      31, fatti in settembre. Giovane fuori, vecchio dentro.

      Elimina
  6. non te la prendere per i commenti, meglio pochi ma buoni, certo ci dovrebbero essere più donne qui a seguire le tue evoluzioni, ma tu le intimidisci, non le curi, non sei come emix e le fai fuggire
    io da parte mia, siccome sono conosciuto come commentatore professional, posso garantire che vengo qui a commentare a titolo del tutto gratuito, pro bono insomma, tanto per sgombrare il campo da eventuali illazioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bah, ma io mica me la prendo.
      solo che ogni tanto devo scrivere insultando qualcuno. così... tanto per sfogare la rabbia che accumulo..
      la gente va in palestra od organizza dei fight club negli scantinati. io scrivo insulti e bestemmie.
      mi piace tantissimo scrivere "od".

      Elimina
  7. cazzo io sono una donna, mi piace la grappa,anche se bevo di rado e non mi commenta mai nessuno o quasi, ma ci tenevo ad ingrassare la tua fila ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ci credo. se ti piace la grappa non puoi essere una donna. è una copertura. c'è qualcosa sotto.

      Elimina