lunedì 10 dicembre 2012

I hope i'm wrong

La mia vita non mi piace.
Anche le vite degli altri non mi piacciono.
Ultimamente mi capita spesso di svegliarmi già incazzato. Fa schifo, sto di merda. Sono nervoso e incazzato e lunatico.
Sono incazzato perchè non ho stimoli. Di nessun tipo.
Non ho ambizioni.
Certa gente lavora tanto per fare tanti soldi. Che cazzo se ne fanno dei soldi?
Anni fa, per qualche mese ho fatto un lavoro da pseudo rappresentante. Prendevo bene, per un paio di mesi ho portato a casa 2mila euro secchi. Ma non stavo meglio.
Mangiavo in posti più cari, bevevo più cocktail e tiravo su un pò di coca ogni week end ma non stavo meglio.
Anzi, non avevo mai tempo per leggere, mentivo continuamente alla gente e lavoravo fino a sera tutti i giorni quindi niente spritz niente aperitivi.
Gli aperitivi sono come la vita.
Vai in un bar alle 19, pieno di gente che conosci, chiacchieri, bevi, mangi mille tartine con delle salse pazzesche, sei mezzo sbronzo, te la ridi, poi alle 8 e mezza sono già tutti a casa.
E io sono lì, a fumare chesterfield da solo. Dove sono i miei amici? Che fine hanno fatto?

Sono in rampa di lancio, ma non parto per nessuna meta. Mai.
Non ho stimoli. Non ballo, non vado in disco, non vado per locali, non vado neanche più ai concerti.
Una volta si andava al bar a bere per caricarsi per la serata. Ora bevo per sopportare la noia delle persone che sono al bar.
Quindi spesso non esco neanche di casa e fumo via i brutti pensieri con una ventata di ganja troppo costosa.
Sono un corpo estraneo, alienato, trasparente, brutto e sbagliato.
Solo solo. Dove sono i miei amici? Che fine hanno fatto?




Social distortion - i was wrong
testo tradotto:
Quando ero giovane
Ero così pieno di paura
Mi nascondevo dietro la rabbia,
Trattenevo le lacrime

Ero contro al mondo
Ero sicuro che avrei vinto
Ma il mondo combatté contro di me,
Mi punì per i miei peccati
Mi sono sentito così solo, così insicuro
Invece ho dato la colpa a te,
Mi sono assicurato di essere ascoltato
E hanno provato ad avvertirmi
Dei miei modi diabolici
Ma non ho voluto ascoltare cos'avevano da dirmi
Mi sbagliavo
L'autodistruzione mi ha preso ancora
Mi sbagliavo
Adesso capisco che mi sbagliavo

E penso ai miei amori
Beh, ne ho avuti alcuni
Beh, mi dispiace di averli feriti
Ho ferito anche te?
Ho preso quello che volevo
Hai messo il mio cuore sullo scaffale
Ma come puoi amarmi se non ami te stessa?

Ero contro al mondo
Ero sicuro che avrei vinto
Ma il mondo combatté contro di me,
Mi punì per i miei peccati
Mi sono sentito così solo, così insicuro
Invece ho dato la colpa a te,
Mi sono assicurato di essere ascoltato
E hanno provato ad avvertirmi
Dei miei modi diabolici
Ma non ho voluto ascoltare cos'avevano da dirmi
Mi sbagliavo
L'autodistruzione mi ha preso ancora
Mi sbagliavo
Adesso capisco che mi sbagliavo
Mi sbagliavo, si, mi sbagliavo

Sono cresciuto velocemente
E sono cresciuto duramente
Qualcosa era sbagliato dall'inizio
Combattevo tutti
Combattevo ogni cosa
Ma l'unico che ho ferito è me stesso
Ho il sangue della società che corre sulla mia faccia
Qualcuno mi aiuti ad andare via da questo posto
Come può la sfortuna di qualcuno durare così a lungo?
Fino a quando non ho capito che mi sbagliavo

Mi sbagliavo
L'autodistruzione mi ha preso ancora
Mi sbagliavo
Adesso capisco che mi sbagliavo
Mi sbagliavo
L'autodistruzione mi ha preso ancora
Mi sbagliavo
L'unico momento in cui sono stato me stesso
Mi sbagliavo

12 commenti:

  1. bello il post.
    ti risponderei. saprei darti i consigli giusti per risollevarti lo spirito e farti ritrovare l'amore per la vita... ma mi sono appena ricordato che devo uscire per andare a comprare una corda.

    RispondiElimina
  2. Ti capisco più di quanto immagini, o forse no, che cosa diavolo vuoi che ne sappia di quello che immagini.

    RispondiElimina
  3. hai provato la mattina ad inserirti un plug anale prima di uscire di casa?

    RispondiElimina
  4. su con la vita, ritorna il berlusca, pane e figa per tutti!

    RispondiElimina
  5. Gli amici o sono partiti in cerca di lavoro, oppure sono sempre al lavoro. Stimoli? Io ho cambiato nazione per cercarli, ma è stato massacrante, sto riposando adesso dopo quasi 4 anni, ed ho lo stesso bisogno di stimoli che per tutto questo tempo avevo dimenticato di volere. Un consiglio? Prova a viaggiare, non fare il turista, scopri quello che ti interessa davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un mio amico è appena tornato da londra, ha conosciuto persone da tutto il mondo, ha vissuto da barbone, ha aspirato della droga da dei palloncini colorati, è svenuto ad una festazza strafatto di ketamina.
      e le case sono fighe e ci sono murales dappertutto.

      ci andrò.

      Elimina
    2. Ero convinto stessi parlando di me, ma non ero sicuro che avessi raccontato con dovizia di particolari il mio recente viaggio a londra.

      Secondo me il tuo amico l'ho conosciuto. Tizi con palloncini colorati ce ne sono pochi.

      Elimina
  6. Non ti vorrei buttare ancora merda addosso, ma credo sia la norma della vita.
    E ogni volta mi impasti le ferite con il sale: quante volte ti devo dire che faccio una vita di merda? E' quella che mi merito, pensavo di sfangarla e invece è schifo noioso.
    Non ho mai pensato ai soldi, infatti dopo 30 anni di lavoro guadagno 1200 euri del cazzo.

    Si vola bene da ventenni, si vola sui sogni che a volte diventano realtà.
    Poi, come sabbia mobile, qualcosa afferra i polpacci e spiccare il viaggio risulta difficile.

    Ma non è detta mai l'ultima parola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per milleduecento euro al mese farei un sacco di cose.

      Elimina
  7. certo che se uno riesce a sentirsi solo in mezzo a decine di amici, deve proprio sentirsi di merda!

    RispondiElimina