mercoledì 23 novembre 2011

capitolo 17: Game Over

-Toh, fuma.- Passo la canna a Ross. –Adesso usciamo dalla tange e casa del cuoco è qua a neanche due kilometri.-
-Bene dai. Ma poi quanto ci mette a cucinarla?- Ross fa un tiro dalla canna e la cenere cade sui suoi pantaloni ma lui non se n’accorge neanche.-
-Ti sei scenerato addosso. Comunque boh, non lo so. Non l’ho mai cucinata, penso che in un paio d’ore faremo tutto.-
-Tu stai male. Compri la keta e non sai neanche come si cucina.-
-E’ perché io ho la mentalità da imprenditore, prendendola liquida risparmio, cioè in realtà costa uguale ma se la cucina il tizio dopo so che me la taglia, invece se la cucino la posso tagliare io e ci guadagno il doppio. Poi la ketch adesso va un sacco, faccio due serate in disco ed ho già smerciato cinquanta buste. Con la bamba non vai da nessuna parte perché la gente non c’ha mai i soldi, tutti vogliono far chiodi e poi non pagano mai e sperano che tu ti dimentichi. I cocainomani sono i peggiori. Ogni volta ti dicono dammene un paio e tu gli fai “sicuro che non ne vuoi di più, lo so che dopo vieni a rompermi il cazzo” e loro “no no, apposto così” e poi dopo due ore iniziano a chiamarti e a romperti il cazzo tipo fino al mattino.
E’ una rottura di palle e poi dopo quei negri che mi hanno pestato non ho più trovato giri di coca abbastanza importanti, e comunque anche se ne trovassi non mi va di andare in giro con la bamba dietro tutta notte e dover minacciare i soliti idioti che non vogliono pagare. Allora ho pensato di passare ad altre droghe ma le pasticche fan schifo, non ci son più quelle di una volta, l’MD, Speed o il Mefe sono svolte che capitano raramente, con l’erba e il fumo non ci guadagni un cazzo, perciò se voglio drogarmi e fare serata gratis e guadagnare qualche soldino unendo, come si dice, l’utile al dilettevole, mi fiondo sulla keta.-
Usciamo dalla tange, entriamo in una rotonda e svolto a destra. –Ah, ho capito, beh allora fai bene.-
dice Ross e cazzo ci sono gli sbirri. –Ross dio porco ci sono i carabinieri là avanti, butta la canna.-
Ross la getta e continua a dirmi di fare inversione
-Porca troia sono a cinquanta metri, se mi giro qua mi corrono dietro, tu sta tranquillo e vedrai che non ci fermano.-
-La macchina sa di erba porca troia, siamo nella merda merda merda.-
La pattuglia è ferma dopo un distributore sul lato destro della carreggiata, sono a quaranta metri, lo sbirro mi vede, mi sta guardando, sono a trenta metri, forse mi lascia passare, mi lascia andare, ed ecco che alza quella cazzo di paletta.
-Siamo fottuti.- singhiozza Ross con la voce di un bimbo di quattro anni, io rallento poi scalo e butto giù tutto l’acceleratore, Ross mi urla – Che cazzo fai? No, no, no porco dio, ci arrestano, cazzo!-
Tiro la seconda a seimila giri rischiando di bruciare la macchina, guardo indietro e gli sbirri non sono ancora partiti, entro in una rotonda a bomba ed eccoli che mi vengono dietro.
Ross continua a bestemmiare, io giro a sinistra e alla prima via a destra, nel retrovisore non li vedo ma eccoli sbucare dall’anoglo, si stanno avvicinando ed io non so dove cazzo sono, non so dove nascondermi, non riesco a pensare a niente, perché cazzo sono scappato? Che cazzo ho fatto? Oddio cristo. Svolto di nuovo a sinistra in una strada molto trafficata, supero due auto a destra, gli sbirri mi sono dietro di una cinquantina di metri, più avanti c’è una svolta a sinistra ma ci sono un sacco di macchina che vengono su dal senso opposto, rallento e appena vedo un buco mi ci infilo sfiorando un automobile di un niente, tutti suonano il clacson, gli sbirri devono rallentare, ho guadagnato qualche decina di metri ma davanti ho un semaforo rosso, rallento e mi butto tutto sulla destra con una macchina che sta venendo su, mi sposto con le ruote di destra sul marciapiede e la macchina che sopraggiungeva mi scarta a sinistra.
Ross continua a bestemmiare – Che cazzo stai facendo, esci da sto casino, ci ammazziamo!-
-Butta via la Keta, buttala fuori dal finestrino!- giro nella prima via a destra, stiamo girando intorno.
-Appena giro il prossimo angolo buttala fuori subito, finchè i carabinieri non la vedono!- giro di nuovo a destra, tornando sulla strada di prima, Ross getta la droga fuori dal finestrino, io corro come un pazzo, i carabinieri sbucano dalla via, indietro di duecento metri, li sto seminando, ce la faccio, guardo avanti, un incrocio, vado verso il semaforo appena diventato giallo, ci sto, tengo giù il piede, il semaforo diventa rosso ma ci passo, le auto a destra e a sinistra devono ancora partire, a questa velocità ci passo, entro nell’incrocio mentre le prime auto da destra partono, un tizio inchioda, riesco a passare, ma lo stronzo nella corsia più a destra non mi vede, lo passo sterzando leggermente a sinistra ma quel coglione mi colpisce di striscio il lato destro della macchina, che mi si imbarca a sinistra, cerco di tenerla, ma non posso farci un cazzo, continuo a sgommare, cerco di controsterzare, ci riesco ma la macchina mi scoda dall’altra parte ed è completamente incontrollabile, salgo sul marciapiede, colpiamo un albero e ci fermiamo contro un muro.



Sono stordito e non vedo niente, ho un male tremendo al collo e le uniche cose che sento sono un fischio acutissimo che sembra venire da dentro la mia testa, e la sirena dei carabinieri.
Rimetto a fuoco, mi volto verso Ross, che ha gli occhi spalancati ma non dice niente, due carabinieri spuntano dal mio finestrino, pistole in mano, e ci intimano di scendere.
-Scusa- è l’unica parola che riesco a dire, poi mi tolgo la cintura, apro la portiera e scendo, riesco a fare solo un paio di passi poi diventa tutto bianco.

15 commenti:

  1. Mi chiedo.... fermarsi al distributore sarebbe stato un errore?

    RispondiElimina
  2. aaah bellissimo.
    Adoro questo blog.
    Sei il meglio che c'è in circolazione, ora.

    RispondiElimina
  3. @conte: mmm.. forse la pattuglia era ferma prima del distributore, non dopo.

    @sileno: dio cane, allora dovrei avere cinquecento visite al giorno! mi puoi spiegare perchè non è così? Perchè non passa qualche editore a propormi di scrivere un romenzo? eh?

    RispondiElimina
  4. un romenzo? Eh che cazzo è un romenzo?

    sinceramente, non penso che su blogspot passino editori, altrimenti mi avrebbero già chiesto di pubblicare qualcosa.

    no dai, scherzi a parte, non ricevi 500 visite al giorno per colpa di quelle persone di merda, come me, che non ti inseriscono nei follower, o lettori fissi, o quel che è.

    Io odio 'sta cosa dei follower, ma adoro il tuo blog. Sei bravo, cazzo! davvero.

    RispondiElimina
  5. Presa a male. Cazzo, vi si sono bevuti... Seriamente!?!

    RispondiElimina
  6. (Come al solito mi sono appena resa conto che è solo un racconto. Effettivamente da questo post avevo pensato che era un po' impossibile che scrivessi cose che ti accadono, ma sai com'è... Pardon!!)

    RispondiElimina
  7. I tuoi post sono sempre destabilizzante... ma mi piace troppo leggerti

    RispondiElimina
  8. Sai chi fa 500 visite al giorno? Quei cazzo di blog che spiegano come preparare una crostata di castagne o come farsi all'uncinetto una cuffia riutilizzando i peli pubici.

    RispondiElimina
  9. @sileno: non so che cazzo sia pero' fa molto lino banfi. Mi fa ridere.

    @e.c.: credo tu sia l'unica che al primo post ha capito che non sono storie vere.

    @giovy: grazie che bello, quanti complimenti oggi! adesso corro in bagno a farmi una sega.:-D

    @conte:haha!!! scrivero' un cazzo di romanzo su ketamina Troie punk crostate e peli pubici Piacera' a tutti.

    @Paolo: grazie anche a te in fiducia anche se non hai ancora scritto niente. Se non hai piu' parole per elogiarmi accetto una piccola donazione per poter comprare altra ganja e aumentare la mia creativita'. Se. Mi dai la mail ti faccio avere il numero del mio conto corrente.
    Haha non ce l'ho neanche, il conto corrente. Che razza di drogato di merda!

    RispondiElimina
  10. Sileno in effetti sei un figlio di puttana, io ti ho aggiunto alla blogroll appena ti ho letto. Tu no. Sei stronzo.
    Aggiungetemi tutti alle vostre blogroll razza di somari!

    RispondiElimina
  11. Sei un tossico di merda, sei nella mia blogroll dal primo post tuo che ho letto. Quindi nel mio piccolo provo a regalarti 500 visite al giorno.
    Ovviamente Sileno sbaglia, il miglior blog in circolazione è il mio.
    Ma solo perché almeno io devo incensarmi.

    RispondiElimina
  12. jos tu si che sei una bella persona. se ti vedo in giro ti offro una tequila e un panino col salame.

    RispondiElimina
  13. Ma io non ho (un o una?) blogroll.
    è un nome spaventoso, sembra il nome di un mostricciatolo e io non voglio mostri in casa. Ho già un cane bastardo.
    Ad ogni modo, se avessi (un o una?) blogroll tu ci saresti di certo.

    (prenderò in considerazione, forse, 'sta cosa di fare 'sto blogroll, mah).

    RispondiElimina