martedì 7 giugno 2011

3: Legnate in faccia

-…Praticamente io son lì in playa fatto come una scimmia che vago per la disco e non capisco un cazzo di niente.. Sai com’è, bevi come un pazzo, mangi 2 cale, fai tre o quattro righe.. o anche sette/otto.. Beh insomma sono lì in merda totale che cammino con gli altri e ‘sto tizio mi viene addosso, io mi giro calmissimo, il ritratto della tranquillità, e lo guardo. Capelli ingellati, occhiali da sole e mandibola che cerca di staccarsi dalla faccia per andare a farsi un giro. Un truzzone del cazzo.
E ‘sto stronzo mi fa - Coglione, che cazzo fai?-
Io, sapete com’è, sono un tipo tranquillo, non voglio problemi, quindi faccio finta di niente e mi rigiro dall’altra parte e lui cosa fa? Mi spintona da dietro. Faccio tre passi sbilanciato in avanti e cado addosso a una tipa. Lei mi urla dietro qualcosa che non sto a sentire perchè ovviamente sto già pensando a rompere il culo al tizio di prima.  Mi alzo e gli vado incontro mentre ‘sto fattone di merda mi sta insultando in dio solo sa quale lingua. Poi non so eh, magari parlava in italiano ed io ero talmente fuori che non capivo un cazzo, poteva anche essere così. Beh, fatto sta che mi trovo faccia a faccia con il bastardo, gli urlo -che cazzo di problema hai?- e il coglione cerca di darmi una testata! Povero idiota, io ero strafatto ma lui lo ero molto più di me! Cioè, porca troia, mi carica sta testata con una lentezza imbarazzante, è la ketamina mi dico tra me e me, che lo rallenta, allora quando parte di testa io mi sposto di lato, un passo all’indietro, lui va a vuoto, carico il destro e SBAMM!! L’ho centrato in mezzo tra la bocca e il naso.
Oh, dovevi vederlo, lui è volato per terra come nei film. A quel punto però mi arriva una legna tremenda in faccia. Oh, non mi sono accorto di niente.. Io ero ancora lì a guardare sto scemo e mi arriva questa pappina mondiale al lato della testa, credo da un suo amico che era lì di fianco, ma non sono sicuro. Ho visto nero e mi sono trovato per terra. E lì sono cazzi. Sento botte da tutte le parti, calci, pugni, non so che cazzo sta succedendo, io sono lì rannicchiato con le mani sulla faccia che prendo pacche dappertutto. Dopo qualche secondo mi sembra che mi abbiano lasciato in pace ma sento ancora urla e un casino orrendo. Riapro gli occhi e mi ci vogliono tipo dieci secondi per mettere a fuoco e capire che cazzo succede e porca troia c’era una rissa da stadio. Vedo Ross e lo Zio che mollano pugni a caso in mezzo a un milione di persone. Mi rialzo barcollando e rischiando di cadere di nuovo e mi butto in mezzo senza avere idea di quello che sto facendo perché è veramente un casino.
Cioè, sai come va in disco, mille persone vicine, tiri un blocco a un tizio, lo sbagli, colpisci quello dietro e non finisce più. Mi sembrava che arrivasse gente dappertutto, veramente non ho idea di quanti pugni son volati e di quanta gente c’era. So solo che dopo un tot un tipo enorme mi prende per il collo, mi mette sottobraccio e inizia a portarmi in giro per la disco mentre io bestemmio come un pazzo. Mi ritrovo davanti all’ingresso quando finalmente mi lascia andare. Il mio primo pensiero è: “ora mi giro e gli tiro un blocco sul mento”. Per fortuna prima di farlo lo guardo bene e mi accorgo che era un buttafuori, ma sembrava più il boss finale di un gioco fantasy, una specie di orco/troll. Beh, dicevo, c’è sto cazzo di buttafuori  alto tipo 3 metri, largo come una classe di bambini delle elementari, pelato, sguardo da psicopatico e due braccia del diametro di un pallone da calcio. Ho cercato di spiegargli che era stato l’altro tizio a cominciare la rissa ma non aveva molta voglia di ascoltarmi quindi sono andato fuori al volo per non rischiare altre botte. Per fortuna il coglione non mi ha neanche perquisito. Mi è andata di lusso visto che avevo ancora due pezzi di bamba in tasca. Beh comunque dopo due minuti buttano fuori anche Ross e lo Zio che mi spiegano che dentro c’è ancora un casino infernale e ci son buttafuori dappertutto che non riescono a calmare la situazione e pestano gente a caso. Noi intanto saliamo in macchina e faccio guidare Ross perché mi sento ancora il cervello vibrare per la legnata che ho preso prima in testa.
Beh in conclusione lui ha guidato, io mi son fatto un pippotto  lungo tipo 10 centimetri per ripigliarmi e poi siamo andati  giù ai parchetti a sparare stronzate fino alle 6 del mattino. Questo è il motivo per cui ho la faccia così deforme da assomigliare a Slot dei Goonies.>
- Cazzo che seratona -. Stefano/Silvio o come cazzo si chiama questo tizio mi sorride e poi sniffa la riga che gli ho preparato finchè gli raccontavo la storia. Non pensate male, non sono così coglione da far entrare chiunque in casa mia per vendergli della coca. Sto ragazzo lo conosco da un po’ solo che non mi ricordo mai come cazzo si chiama. E sinceramente non me ne frega neanche un cazzo, basta che abbia i cash!
Cazzo storto sono già le sette, devo raggiungere gli altri.. Saranno già ubriachi come scimmie porca troia!
Punto gli occhi sul cliente qua, sfodero uno sguardo da mezzo incazzato e gli mitraglio fuori un:- Beh-vecchio-senti-è-supertardi-e-i-miei-amici-mi-aspettano-quindi-dimmi-se-ti-piace-o-no-e-quanta-cazzo-te-ne-serve-perché-devo-prepararmi-per-uscire-
- Ok Willy, ma guarda che sei tu che hai voluto raccontarmi la storia di ieri sera sennò adesso avremmo già fatto. Comunque me ne servono cinque-. Cazzo, quando fanno i saputelli non li sopporto. Gli infilerei i pollici negli occhi con tutta la forza che ho. Ma probabilmente ha ragione. E’ la bamba che mi fa parlare. Cazzo è pomeriggio e sono già strafuori. Faccio schifo.
Prendo i cinque pezzi dal cassetto senza dire niente, glieli metto in mano e lui mi da i soldi.
Ringraziamenti e saluti e dopo trenta secondi è già fuori dalle palle

3 commenti:

  1. A nessuno piace parlare con un saputello, ma a tutti ci piace fare i saputelli.
    Come risolvere questo conflitto?

    RispondiElimina
  2. Non avevo mai letto l'imprecazione "cazzo storto"... ^_^

    RispondiElimina